Il Rapporto sulla sicurezza in Italia e in Europa del 2019, giunto alla undicesima edizione, è una iniziativa di Demos & Pi e Fondazione Unipolis. L’indagine è volta a rilevare la percezione sociale della sicurezza nei cittadini europei.

Il rapporto schematizza le ansie degli italiani in tre indici:

L’insicurezza globale (75%) ha il primato delle paure, timori di tipo ambientale in testa: l’inquinamento (64%) e la distruzione dell’ambiente e della natura (60%). A seguire la sicurezza dei cibi che mangiamo (44%).

L’insicurezza economica (62%) al secondo posto. Gli italiani hanno paura di non avere o perdere la pensione (37%) di non avere abbastanza soldi per vivere (36%) di perdere il lavoro (34%).

L’insicurezza legata alla criminalità (38%) è al terzo posto. A preoccupare maggiormente è la criminalità organizzata (34%), la micro-criminalità (26%), un furto in casa, una truffa attraverso il bancomat o la carta di credito (20%), il furto dell’automobile, dello scooter (18%), di essere vittima di scippi o borseggi (17%).

Tempo di lettura stimato: 0 minuti