Argisto Giuffredi, contro la pena di morte e la tortura 180 anni prima di Cesare Beccaria

Introduzione Nel 1764 è pubblicato, in forma anonima, dall’editore di Livorno Marco Coltellini il Trattato Delli delitti e delle pene, scritto dal giurista e letterato milanese Cesare Beccaria (nonno materno di Alessandro Manzoni), ma che molti studiosi ritengono che sia stato scritto insieme all’illuminista milanese Pietro Verri o quantomeno ispirato da lui. Il Trattato contro […]