Trattare con la seconda potenza del Mondo è positivo. Pensare di isolare la Cina, allontanarla dalla globalizzazione sarebbe un errore madornale e impossibile. Ma in questo periodo, lo schieramento aveva prevalso sull’analisi, anche se non mancano gli interrogativi.

Sono tutte prese di posizioni espresse da Romeo Orlandi, economista e sinologo, vicepresidente di Osservatorio Asia, un think tank specializzato in ricerche, formazione, convegni sui mercati e i paesi dell’Estremo Oriente, durante il suo commento alla diretta di RaiNews24.

Orlandi conferma anche come: “le perplessità sono consistenti”, ma questo non dovrebbe impedire la discussione sul protocollo.

Sempre dalla rete, questa volta da UniTo News, si apprende che durante la visita della delegazione cinese guidata dal presidente Xi Jinping, l’unico ateneo invitato a prendere parte alla cerimonia è stata l’Università di Torino, nella persona del prof. Giovanni Andornino, direttore del TOChina Hub, in quanto promotore dell’intesa per la costituzione del China-Italy Philanthropy Forum (CIPF).

Redazione

Redazione

La redazione de L'Incontro